Repubblica.it > Esteri

Pagine

sabato 25 agosto 2012

Taranta Power in Melpignano















Notte della Taranta. Melpignano, Lecce. Ballare. Ballare. Ballare. In un posto così non si può non ballare. La musica ti invade. Non riesci a tenere fermi i piedi. Partono. Da soli. Senza che tu possa minimamente controllarli. Le note della pizzica, della taranta e di Goran Bregovic hanno riempito un intero paese. E non solo Melpignano. Tutta l'Italia. Con la diretta sul canale "cielo".
"If you don't go crazy, you are not normal", Goran Bregovic

martedì 21 agosto 2012

Il meglio verrà

video
Molti saranno coloro che proveranno a scoraggiarci. Molti lo hanno già fatto. Saranno sempre lì. Pronti a dirci che tutto fa schifo. Che non cambierà mai niente. Che tutto quello che facciamo o faremo è inutile. Ci criticheranno. Ci parleranno alle spalle. Ci giudicheranno. Ma non ce la faranno. Noi. La nostra generazione ha imparato ad essere forte e resistere. E soprattutto, ha capito che IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE. E verrà. Basta crederci.

sabato 4 agosto 2012

Da Valenza a Quindici verso la legalità

Per la prima volta, la villa bunker di Adriano Graziano confiscata a Quindici ha ospitato un primo gruppo di giovani tra i 16 e i 19 anni nell'ambito del progetto E!State Liberi. Loro sono scout, piemontesi, instancabili. E' stata una bellissima esperienza per i giovani di Libera Avellino. E la parte più bella e soddisfacente per tutti è stato fermarsi a guardare la villa ieri pomeriggio. Ripulita. Ordinata. A tratti ricostruita. A volte, i miracoli accadono per davvero.

giovedì 2 agosto 2012

E!Stiamo Liberi

Quest'anno, per la prima volta, Avellino sta ospitando su un bene confiscato alla camorra un gruppo di giovani volontari iscritti a E!State Liberi 2012, i campi di lavoro sui terreni confiscati alle mafie proposti e realizzati da Libera. La villa-bunker del boss Adriano Graziano a Quindici, in questi giorni si sta riempiendo (sempre per la prima volta) di una particolare attenzione. Da parte di tutti. Giornalisti, consiglieri comunali, insegnanti, esperti, volontari, giovani. Di ogni età, genere e provenienza. Queste persone si stanno incontrando. Per lavorare. Ripulire. Ricostruire. Discutere. Un luogo simbolo della violenza più spietata (Adriano veniva chiamato 'o sanguinario), oggi è uno spazio di dialogo, di crescita e di confronto.

mercoledì 1 agosto 2012

Scibelli, 20 anni dopo

video

Nunziante Scibelli, la prima vittima innocente della faida tra il clan dei Graziano e quello dei Cava nel territorio del Valle Lauro ad Avellino. Marco Cillo racconta quello che successe il 30 ottobre 1991 davanti la lapide sul luogo dell'incidente, a un gruppo scout della provincia di Alessandria.